POETI MALEDETTI – 02 (RAFFRONTI II)

Qualche tempo fa, fra alcuni frammenti di classici greci, ho riportato alcuni versi di Ipponatte. Qui intendo riagganciarmi al post precedente. Perché, se Ipponatte può essere ritenuto il precursore dei poeti maledetti, Villon ne è l’antesignano, per lo meno in terra di Francia. Nato a Parigi nel 1431 (antico stile)1 e morto in una data imprecisata dopo il 1462 in … Continua a leggere

PALINSESTO (Una fiaba)

Una mattina di un freddissimo inverno gli abitanti di Frnlanger, piccola cittadina a sud della Norvegia, uscendo dalle loro case, notarono qualcosa di strano. Qualcosa, uno strano bagliore di colore rosso… Tutto a Frnlanger era bianco, abbagliante, specialmente di mattina… la neve ed il ghiaccio davano un effetto di strana fragilità; ma il bagliore della neve era spesso mescolato al … Continua a leggere

PENSIERI IMPUDICHI

Puttana Eva!, sento dire a volte. Quelle volte mi domando: “Perché? … visto che in giro c’era un uomo solo?” Se un uomo cambia partner ogni sera è un dandy. Se a farlo è una donna, è una puttana. (da “Lo StarrynigthPensiero”)

UN INIZIO SCONTATO

Ci sono tre persone. Per una volta, non si tratta carabinieri ma di ingegneri che viaggiano in auto per una meta che non ci è dato sapere e della quale, in fondo, non ce ne può fregare di meno.A un certo punto, l’auto sbanda e il guidatore deve inchiodarla: qualcosa aveva forato una gomma. L’ingegnere elettromeccanico: “Qui serve un cric. … Continua a leggere

SCHERZARE CON I SANTI

Polonia, 1944 le SS piombano in piazza e organizzano una retata, un  giovane prete riesce a fuggire subito inseguito da un altrettanto giovane  nazista. Ad un certo punto il fuggitivo si trova davanti un muro, è  spacciato, il soldato prende la mira e sta per fare fuoco, ma  all’improvviso, dal cielo plumbeo, il Signore interviene con voce  tuonante: “FERMO! NON OSARE … Continua a leggere