Una sera, in treno …

Per attività collaterali al mio lavoro, in questo periodo ero quasi sempre via (i miei ultimi post, per lo più, sono partiti in modo automatico): durante uno dei miei rientri, qualcuno, sul treno, si siede davanti a me; fa un po’ di fatica e, confusamente, mi rendo conto che lo ostruisco nei movimenti. Semiaddormentato, mentre cambio posizione, guardo per un … Continua a leggere

VESPA, GRILLO E ANTIPOLITICA

Come detto qualche giorno fa, i miei ultimi video sono nati dalla visione del programma di Vespa la sera in cui era ospite Prodi: derivavano da una reazione emotiva a quella trasmissione; non avevo tempo per scrivere e mi sono affidato ad essi probabilmente trasmettendo un messaggio un po’ confuso, dato che non c’era un chiaro legame fra i due … Continua a leggere

DIVAGAZIONI STORICO-LINGUISTICHE

UNA STARRYNIGTH – RIFLESSIONE   Non mi pare il caso di scomodare autorità alcuna per potere affermare che la lingua è in evoluzione. In qualsiasi filologo o semiologo, tanto di oggi quanto dell’antichità (e, se volete, anche dei secoli o anni intermedi), sicuramente è possibile trovare una frase adeguata da citare. Certo, però, che l’evoluzione segue un andamento strano. Comunista oggi … Continua a leggere

UOMINI E IDEE

Io non credo che possa finire. Ora che ho visto cos’è guerra, cos’è guerra civile, so che tutti, se un giorno finisse, dovrebbero chiedersi: – E dei caduti che facciamo? Perché sono morti? – Io non saprei cosa rispondere. Non adesso, almeno. Né mi pare che gli altri lo sappiano. Forse lo sanno solamente i morti, e soltanto per loro … Continua a leggere

FANTASIE

Riporto le ultime parole di un noto libro, pubblicato nel 1923.   Quando i gas velenosi non basteranno più, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza di questo mondo, inventerà un esplosivo incomparabile, in confronto al quale gli esplosivi attualmente esistenti saranno considerati quali innocui giocattoli. Ed un altro uomo fatto anche lui come tutti … Continua a leggere

CASTRONERIE – PARTE SECONDA

N E O L O G I S M I Certo che siamo maestri nell’inventare parole nuove per mascherarne altre che esistono già. Dopo la censura – diventata par condicio – c’è la dichiarazione di guerra, diventata guerra preventiva.Già. Perché se si fa una dichiarazione di guerra ci si mette dalla parte del torto; e allora, da tempo, abbiamo imparato … Continua a leggere

CASTRONERIE – PARTE PRIMA

E SE QUALCUNO PROPONESSE DI ABOLIRE LA PAR CONDICIO? Personalmente non la sopporto. In suo nome non è piú possibile fare niente. Basta un’affermazione qualunque e subito qualcuno si sente offeso perché non è d’accordo. Eppure, senza divergenze di idee non è possibile alcun confronto ed è solo dal confronto di idee diverse che possono nascere miglioramenti. Non importa se … Continua a leggere